Antiche Mura Teatro Festival 2016

Il festival

"Antiche Mura Teatro Festival", è un grande evento ideato e organizzato da Teatro Bresci.

Questa del 2016 è la terza edizione, realizzata con il Patrocinio della Regione Veneto e con il contributo di Fondazione Antonveneta, del Comune di Cittadella e il sostegno di sponsor privati.
La direzione artistica è affidata ad Anna Tringali e Giacomo Rossetto, affiancati da un valido team di professionisti e volontari.

Quattro serate (7-14-21-28 giugno 2016) durante le quali quattro Compagnie di livello nazionale andranno in scena con quattro spettacoli alle ore 21.30 nel meraviglioso Teatro all'aperto di Campo della Marta, nel centro storico di Cittadella (Pd)
Ma Antiche Mura Teatro Festival non è solo teatro: prima degli spettacoli, a partire dalle 20.30, aperitivo con musica dal vivo e tanto altro.
Presenti punto ristoro e punto shop.

L'ingresso è ad offerta libera e in caso di maltempo gli eventi si terranno nel vicinissimo e suggestivo Teatro Sociale.

Qualità e divertimento saranno assicurati!

Antiche Mura Teatro Festival: un festival così non s'è mai visto!


Scopri le edizioni precedenti: edizione 2014 - edizione 2015


Aftermovie del 2014

Aftermovie del 2015

Foto recenti

Staff

Ideazione e organizzazione: Teatro Bresci
Direzione Artistica: Anna Tringali e Giacomo Rossetto
Amministrazione: Gloria Rossetto
Direttore Tecnico: Davide "Baba" Babolin
Macchinista: Michele Scudiero
Hospitality: Ilaria Magrin e Anna Vittadello
Foto e video: Luca Baggio, Leonardo Tessarolo, Andrea Securo

Durante le serate saranno presenti anche dei giovani volontari che faranno assistenza.

Con il patrocinio di

Patrocinio della regione Veneto

Con il contributo di

Comune di Cittadella

Sponsor

Partners

Media Partners


PROGRAMMA

Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21.30 presso il Teatro all’aperto di Campo della Marta a Cittadella (Pd) con Ingresso libero. In caso di maltempo gli eventi si sposteranno all'interno del vicino Teatro Sociale.


  • 7 Giugno - 21:30

    UOMINI IN TRINCEA

    di e con Giacomo Rossetto. Con la partecipazione del Coro degli Alpini di Cittadella
    Produzione Teatro Bresci

    20:30 live di These Radical Sheep

  • 14 giugno - 21:30

    OCEAN TERMINAL

    di e con Emanuele Vezzoli
    Produzione Teatri&Culture.

    20:30 live di Akusma

  • 21 giugno - 21:30

    Il mercante di monologhi

    di e con Matthias Martelli. Musica dal vivo Matteo Castellan
    Produzione Teatro della Caduta.

    20:30 live di Carlo Zulian e Emiliano Fassina

  • 28 giugno - 21:30

    Il nostro amore schifo

    di e con Francesco D’ Amore e Luciana Maniaci. Regia Roberto Tarasco
    Produzione Maniaci D’Amore e Nidodiragno.

    20:30 live di Glam




Clicca qui per vedere la locandina a piena risoluzione


Gli spettacoli

Uomini in trincea

di e con Giacomo Rossetto e la partecipazione del Coro Alpini di Cittadella. Produzione Teatro Bresci

Progetto nato con il sostegno di Arteven e Regione Veneto all’interno delle Celebrazioni per il centenario della Grande Guerra

Racconto civile di una Guerra incivile.
Le trincee sono state uno dei simboli della Grande Guerra.
E attraverso esse di scopre un mondo: quale fosse la dura vita dei soldati costretti a vivere al loro interno, le regole imposte dai comandi e le punizioni per coloro che si rifiutavano di combattere. Ma si scopre anche la grande umanità dei semplici, di quelli mandati a morire ubriachi, delle loro amicizie e del loro coraggio. La più terribile definizione della vita di un soldato durante la Prima Guerra Mondiale la dà il poeta Ungaretti, anchʼegli soldato nella Grande Guerra, attraverso la sua poesia “Soldati”: “Si sta come dʼautunno sugli alberi le foglie”.

Giacomo Rossetto: Si diploma come attore alla Scuola del Teatro Stabile del Veneto. Studia con, tra gli altri, Rossella Falk, Umberto Orsini, Alfred Molina, Bernard Hiller (Actorʼs Studio), Duccio Camerini, Massimiliano Civica. Tra i registi con cui lavora Pier Luigi Pizzi, Damiano Michieletto, Giorgio Sangati, Daniele Salvo, Alessandro Maggi, Luca de Fusco, Carlo Simoni, Nora Fuser, Lorenzo Maragoni, Michele Placido, Stefano Scandaletti, Emanuele Vezzoli. Fa esperienze anche al cinema e in tv e si occupa di formazione teatrale. È tra i fondatori di Teatro Bresci.

Ocean Terminal

diretto e interpretato da Emanuele Vezzoli. Adattamento drammaturgico Francesco Lioce ed Emanuele Vezzoli. Dal romanzo “Ocean Tearminal “ di Piergiorgio Welby. Produzione Teatri&Culture (Roma) con il Sostegno di Castelvecchio Editore e il Sostegno morale dell’Associazione Luca Coscioni.

Spettacolo andato in scena nel maggio 2016 al Festival del Teatro Italiano di New York

Piergiorgio Welby era un intellettuale ed attivista impegnato per il riconoscimento legale del diritto al rifiuto dell'accanimento terapeutico in Italia e per il diritto all'eutanasia, partendo dalla sua stessa condizione di malato, prigioniero di un corpo attaccato alle macchine che lo hanno tenuto in vita artificialmente fino alla morte avvenuta nel 2006.

Ocean Terminal è il titolo del volume di Welby uscito postumo, e da cui lo spettacolo nasce. E’ la sua storia, quella di un condannato a vita in cui forte è il conflitto tra l’abbandono della speranza e l’inno alla vita, in un corpo che diviene ogni giorno di più un abito sgualcito e che esprime l’insofferenza di colui che assiste da spettatore a un dibattito di cui è, invece, involontario protagonista.

Emanuele Vezzoli: Attore e regista italiano diplomato presso la Scuola d’ Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano diretta da Strehler. Inizia la sua carriera con Franco Parenti e Shammah, e lavora con importanti nomi dello spettacolo, quali: Franco Zeffirelli, Mario Missiroli, Rossella Falk, Anna Proclemer, Valentina Cortese, Sergio Fantoni, Jean Paul Denizon, Luca Ronconi, Sergio Castellitto. Recita, fra gli altri, al fianco di Mariangela Melato, Toni Servillo, Leo Gullotta. Al cinema fa anche esperienze internazionali come in Titus al fianco di Antony Hopkins o in Nemico Pubblico 1 e 2. Tra le varie fiction di successo ricordiamo I Cesaroni, Don Matteo, Incantesimo, RIS.

Il mercante di monologhi

di e con Matthias Martelli. Musiche dal vivo Matteo Castellan. Regia Domenico Lannutti. Produzione Teatro della Caduta(Torino). Con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo e della Regione Piemonte.

Vincitore del Premio Locomix 2015
Vincitore del Premio Fnas 2014
Vincitore del Premio Alberto Sordi 2014

Divertente, folle e visionario, Il mercante di monologhi mette in scena una galleria di personaggi surreali, come il politico o il professore di antropologia, il cantante Rods o Don I-Phone, riportando nelle piazze e nei teatri la magia e la comicità del teatro popolare.

Un teatro vivo, vitale, che parla di noi, capace di far saltare lo spettatore sulla sedia, che fa ridere senza vergogna, capace di provocare senza nascondersi

MatthiasMartelli: Diplomato alla Performing Arts University di Torino,si forma con maestri quali Dario Fo, Philip Radice, Michel Margotta, Eugenio Allegri. Nel suo lavoro recupera tutti gli elementi tipici della satira e della tradizione giullaresca del teatro popolare, reinterpretandoli con originalità. Un giovane talento comico premiato da pubblico e critica.

Il Nostro Amore Schifo

di e con Francesco D’Amore e Luciana Maniaci. Regia Roberto Tarasco. Produzione Maniaci d’Amore - Circolo dei lettori di Torino - Teatro Regionale Alessandrino - Nidodiragno.

Spettacolo rivelazione della Compagnia, giunto a più di 100 repliche

È un’indagine dissacrante sul sentimento intricato della gioventù, sezionato e fatto a pezzi da due figli del nostro tempo, ingenui e spietati. E’ uno spettacolo di parola, una storia di non-amore durata decenni e condensata nel giro di un’ora, tra picchi di sublime e cadute umilianti, nel tentativo di comporre la guida illustrata della prima esperienza sentimentale, letta come rito di passaggio obbligato prima di consacrarsi alla tiepidezza e alla stabilità dell’età adulta. Il tutto condito da una comicità corrosiva e un’ironia atroce.

Maniaci D’Amore: Sono Luciana Maniaci, siciliana e Francesco d’Amore, pugliese. Autori a attori teatrali. Si conoscono frequentando il Master in Tecniche della Narrazione della Scuola Holden di Torino, diretta da Alessandro Baricco. Con i loro spettacoli vincono vari premi fra cui nel 2014 il Premio Scenari Pagani come migliore realtà teatrale dell’anno e nel 2015 la menzione speciale al Premio Dante Cappelletti.


Teatro Bresci

TEATRO BRESCI nasce nel 2009 dall’incontro di Anna Tringali, Giacomo Rossetto e Giorgio Sangati, tre giovani teatranti veneti provenienti dal Teatro Stabile del Veneto e dal Piccolo Teatro di Milano. Collaborano con la Compagnia attori di diversa formazione e provenienza, e varie maestranze di riconosciuta professionalità.

Nel 2011 lo spettacolo “Malabrenta” vince il II Premio come Miglior Spettacolo al Premio Off del Teatro Stabile del Veneto diretto da Alessandro Gassmann, e supera le 100 repliche riscuotendo successo anche allʼestero.

Nel 2012 lo spettacolo “Arbeit” vince la terza edizione dello stesso premio, e Anna Tringali il Premio Miglior Attrice. Inoltre nel 2013 “Arbeit” viene selezionato dal Piccolo Teatro di Milano in collaborazione con Outis al Festival internazionale di drammaturgia contemporanea Tramedautore, andando in scena al Teatro Grassi di Milano.

Nel 2012 il Teatro Stabile del Veneto produce, in collaborazione con Teatro Bresci, “Buco”, che nel 2013 è finalista al concorso Playfestival organizzato dal Piccolo Teatro di Milano e dalla Compagnia ATIR.

Nel 2012 con “Il berretto a sonagli” di L. Pirandello Teatro Bresci ottiene il Patrocinio della Regione Veneto per lʼalta qualità dello spettacolo, mentre per “Fango e Cognac – La Guerra in Altipiano” ne riceve anche il contributo alla produzione.
Sempre allʼinterno delle Celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, Teatro Bresci, con la lezione-spettacolo “Uomini in trincea” ha circuitato in quasi tutti gli Istituti Scolastici della Regione. Progetto nato dalla collaborazione tra la Regione Veneto e Arteven.

Nel 2016 lo spettacolo “Medea” viene selezionato allʼinterno dellʼIncubatore Produttivo OFFicina del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale.

Come organizzatore di eventi dal 2014 TEATRO BRESCI idea e organizza tre rassegne di grande successo: “Antiche Mura Teatro Festival” a Cittadella (PD), “Piazzola in Scena - Fabbricare Cultura” a Piazzola sul Brenta (PD) e “Quartieri” a Padova.

TEATRO BRESCI ha circuitato in quasi tutta Italia e allʼestero.

www.teatrobresci.it

Cittadella

Cittadella è una splendida e vivacissima città murata di origine medievale in Provincia di Padova. La fondazione della cittadina risale al 1220, quando il Comune di Padova decide di creare un luogo fortificato per tutelare le zone di confine del suo contado.

La cinta muraria, interamente percorribile attraverso un suggestivo camminamento di ronda, è uno dei sistemi difensivi più belli d'Europa.

Il centro storico custodisce al suo interno autentici tesori: la terribile Torre di Malta fatta costruire da Ezzelino III da Romano come prigione e citata da Dante nella Divina Commedia, l'antico Palazzo Pretorio e il prestigioso Teatro Sociale.

Ed è proprio nel cuore di Cittadella che sorge l'Anfiteatro all'aperto di Campo della Marta, sede di Antiche Mura Teatro Festival.

CONTATTI

Contatti Teatro Bresci

www.teatrobresci.it
info@teatrobresci.it