Antiche Mura Teatro Festival 2018


Il festival

"Antiche Mura Teatro Festival" è un grande evento ideato e organizzato da Teatro Bresci.

Questa del 2018 è la quinta edizione, realizzata con il Contributo del Comune di Cittadella, il sostegno di sponsor privati, e la donazione di alcuni produttori dal basso tramite Campagna di Crowdfunding.

La direzione artistica è affidata ad Anna Tringali e Giacomo Rossetto, affiancati da un valido team di professionisti e volontari.

Quattro serate (5-12-19-26 giugno 2018) durante le quali quattro Compagnie di livello nazionale andranno in scena con quattro spettacoli alle ore 21.30 nel meraviglioso Teatro all'aperto di Campo della Marta, nel centro storico di Cittadella (Pd)

Ma Antiche Mura Teatro Festival non è solo teatro: prima degli spettacoli, a partire dalle 20.30, aperitivo con musica dal vivo e tanto altro.

L'ingresso è ad offerta libera e in caso di maltempo gli eventi si terranno nel vicinissimo e suggestivo Teatro Sociale.

Qualità e divertimento saranno assicurati!

Antiche Mura Teatro Festival: un festival così non s'è mai visto!


Scopri le edizioni precedenti: edizione 2014 - edizione 2015 - edizione 2016 - edizione 2017


Aftermovie 2014

Aftermovie 2015

Aftermovie 2016

Aftermovie 2017

Foto recenti

Con il contributo di

Main Sponsor

Sponsor

Partners


PROGRAMMA

Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21.30 presso il Teatro all’aperto di Campo della Marta a Cittadella (Pd) con Ingresso libero. In caso di maltempo gli eventi si sposteranno all'interno del vicino Teatro Sociale.


  • 5 Giugno - 21:30

    DONNA NON RIEDUCABILE

    di Stefano Massini / con Elena Arvigo
    produzione SantaRita Teatro e Zocotoco

    20:30 live di Phill Reynolds

  • 12 giugno - 21:30

    BORSELLINO

    di e con Giacomo Rossetto
    Produzione Teatro Bresci

    20:30 live Trionacria e Francesca Francioso

  • 19 giugno - 21:30

    IL MURO - Die Mauer

    di e con Marco Cortesi e Mara Moschini
    Produzione MC

    20:30 live Bronson Brothers

  • 26 giugno - 21:30

    DRAMMATICA ELEMENTARE

    di e con Maria Dalla Via e Diego Dalla Via
    produzione Fratelli Dalla Via, in collaborazione con La Piccionaia

    20:30 live di Akusma




Clicca qui per vedere la locandina a piena risoluzione


Gli spettacoli

DONNA NON RIEDUCABILE

di Stefano Massini / con Elena Arvigo, produzione SantaRita Teatro e Zocotoco

Anna Politkovskaja, celebre giornalista russa, venne uccisa nella sua casa a Mosca con quattro colpi di pistola. Era il 7 ottobre del 2006, lo stesso giorno del compleanno del Presidente Putin. Morta per mano di un sicario il cui volto è ancor oggi sconosciuto, la Politkovskaja, denunciando abusi di governo ed esercito, diventa simbolo di tenacia e determinazione, simbolo di chi, senza cedere al compromesso, non smette di raccontare, anche a costo della propria vita.

I suoi articoli sulla guerra in Cecenia e sulla tragedia della Dubrovka fecero il giro del mondo tanto da renderla la giornalista russa più stimata e conosciuta all’estero. “Donna non rieducabile” ne racconta la storia.

ELENA ARVIGO - Attrice e regista genovese, si trasferisce giovanissima a Londra per proseguire i suoi studi come ballerina. Nel 1999 si diploma all'Accademia del Piccolo Teatro di Milano diretta da G. Strehler, Tra i suoi insegnanti Strehler, F. Nuti, G. Lazzarini, F. Soleri, E. D’Amato, M. Castri, C. Bene E. Kemp.

In teatro viene diretta, fra gli altri, da V. Binasco, A. Hermanis, Nekrosious, J. Lassalle, J. Fabre, G. Albertazzi, G. Mauri, L. Zingaretti, N. Bruschetta, L. Ronconi, M. Baliani.

Lavora in tv e al cinema dove viene diretta, tra gli altri, da L. Pieraccioni, P. Greenaway, P. Virzì

Premio Hystrio alla vocazione, 1999 /Premio Miglior Attrice al San Sebastian Film Festival 2005/

Premio Oscar dei giovani del Centro Europeo per il Turismo e lo Spettacolo, 2012/ Premio Migliore Attrice all' Asti Film Festival 2014

BORSELLINO

di e con Giacomo Rossetto, Produzione Teatro Bresci

Assassinato da Cosa Nostra assieme a cinque agenti della sua scorta nella strage di via D’Amelio nel 1992, il giudice Paolo Borsellino è considerato uno dei personaggi più importanti e prestigiosi nella lotta alla mafia, insieme al collega ed amico Giovanni Falcone.

Attraversando gli anni in cui le strade di Palermo sono lastricate di sangue e a cadere sotto i colpi della mafia sono gli uomini dello Stato, gli anni del pool antimafia, quelli del maxi processo, degli arresti, delle vittorie e delle delusioni, lo spettacolo racconta anche l’uomo Paolo, un uomo tutto d’un pezzo, che non accetta compromessi, dal forte rigore morale, un uomo semplice diventato eroe, il cui lavoro però non è ancora finito.

Giacomo Rossetto - Si diploma come attore alla Scuola del Teatro Stabile del Veneto. Studia con, tra gli altri, R. Falk, U. Orsini, A. Molina, B.Hiller (Actorʼs Studio), D. Camerini, M. Civica. Tra i registi con cui lavora Pier Luigi Pizzi, D. Michieletto, G. Sangati, D. Salvo, A. Maggi, L. de Fusco, C. Simoni, N. Fuser, L. Maragoni, M. Placido, S. Scandaletti, E. Vezzoli, F. Cabra. Fa esperienze anche al cinema e in tv e si occupa di formazione teatrale. È tra i fondatori di Teatro Bresci e direttore artistico di varie Rassegne e Festival culturali.

IL MURO

di e con Marco Cortesi e Mara Moschini Produzione MC

Costruito per impedire la libera circolazione tra Berlino Ovest e il territorio della Germania Est, il Muro di Berlino è stato considerato il simbolo della cortina di ferro, linea di confine europea tra la zona d'influenza statunitense e quella sovietica durante la guerra fredda. E’ stata una delle barriere più invalicabili che l’essere umano abbia conosciuto, in grado di tenere divisa una città per 28 anni e provocare la morte di centinaia di persone, fino alla sua caduta nel 1989. Una vicenda, quella del Muro, che parla di barriere e dittature, ma anche di chi ha deciso di oltrepassare un limite ingiusto e ignobile per conquistare il diritto di essere semplicemente “libero”.

MARCO CORTESI E MARA MOSCHINI
Marco: Attore, regista e scrittore, nasce a Forlì. Si trasferisce a Roma dove si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico

Lavora in teatro, tv e cinema con, tra gli altri, M. Ferrero, L. Squarzina, M. Foschi, Manetti Bros, A. Infascelli, P. Virzì, P.F. Pingitore, Luca e Paolo, A. Sweet.

Come attore e autore lavora per Rai Storia.
Negli ultimi anni concentra il suo lavoro sul teatro civile e di narrazione.

Mara: Attrice ad autrice, si concentra soprattutto sulle produzioni cinematografiche e teatrali d’impegno civile. Con lo spettacolo “La scelta”, sulla Guerra in Jugoslavia, scritto e interpretato con M. Cortesi, supera le 700 repliche tra Italia, Europa e Stati Uniti.

DRAMMATICA ELEMENTARE

di e con Maria Dalla Via e Diego Dalla Via produzione Fratelli Dalla Via

Si tratta di un esperimento di ludo linguistica fatto di enigmi e tautogrammi che ha come obiettivo quello di viaggiare dentro l’evoluzione del lessico ed esaltarne la forza ritmica e contenutistica. C’erano una volta la A di ape, la B di barca, la C di casa, e via così fino alla Z, ovviamente di zebra. I Fratelli Dalla Via provano a cambiare queste regole: così la A diventa Attacco all’America, la G Grande Guerra, la P Poetica Polentona… Si gioca con le parole per creare un dissacrante nuovo abbecedario. Che succede quando una nuova parola entra nella nostra vita a scapito di un’altra? Siamo quello che parliamo. Le parole sono la nostra casa, danno potere, possono mutare pensieri e DNA sociale, non solo del singolo ma di un’intera comunità.

FRATELLI DALLA VIA - Sono Marta e Diego, veneti: una piccola impresa famigliare che costruisce storie. Dopo aver sviluppato parallelamente una serie di esperienze formative, professionali e umane, decidono di unire la propria voce in un percorso artistico comune. La loro prima scrittura per la scena è “Piccolo Mondo Alpino” progetto vincitore del Premio Kantor 2010, spettacolo prodotto dal CRT di Milano e vincitore del premio speciale della giuria nel concorso drammaturgico CTAS Oltrelaparola nel 2011. Con “Mio figlio era come un padre per me“, vincono il Premio Scenario 2013.

Nel giugno 2014 i Fratelli Dalla Via vincono il Premio Hystrio Castel dei Mondi.


Teatro Bresci

TEATRO BRESCI nasce nel 2009 dall’incontro di Anna Tringali, Giacomo Rossetto e Giorgio Sangati, tre giovani teatranti veneti provenienti dal Teatro Stabile del Veneto e dal Piccolo Teatro di Milano.

Collaborano con la Compagnia attori di diversa formazione e provenienza, e varie maestranze di riconosciuta professionalità (tra gli altri Fausto Cabra, Marco Angelilli, Stefano Scandaletti, Mimosa).

Nel 2011 lo spettacolo “Malabrenta” vince il II Premio come Miglior Spettacolo al Premio OFF del Teatro Stabile del Veneto diretto da A. Gassmann, e supera le 150 repliche riscuotendo successo anche all’estero.

Nel 2012 lo spettacolo “Arbeit” vince la terza edizione dello stesso premio, e Anna Tringali il Premio Miglior Attrice . Inoltre nel 2013 “Arbeit” viene selezionato dalPiccolo Teatro di Milano in collaborazione con Outis al Festival internazionale di drammaturgia contemporanea Tramedautore.

Nel 2012 il Teatro Stabile del Veneto produce, in collaborazione con Teatro Bresci, “Buco”, che nel 2013 è finalista al concorso Playfestival organizzato dal Piccolo Teatro di Milano e dalla Compagnia ATIR.

Nel 2012 con “Il berretto a sonagli” di L. Pirandello Teatro Bresci ottiene il Patrocinio della Regione Veneto per l’alta qualità dello spettacolo, mentre per “Fango e Cognac – La Guerra in Altipiano” ne riceve anche il contributo alla produzione.

Sempre all’interno delle Celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, Teatro Bresci, con la lezione-spettacolo “Uomini in trincea” ha circuitato in circa cento Istituti Scolastici della Regione. Progetto nato dalla collaborazione tra la Regione Veneto e Arteven.

Nel 2016 lo spettacolo “Medea” viene selezionato all’interno dell’ Incubatore Produttivo OFFicina del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale.

Nel 2017 lo spettacolo “Borsellino” riceve il “Premio Grotte dell Gurfa per il Teatro d’impegno civile” ad Alia (PA), premio patrocinato dall’Assemblea Regionale Siciliana.

Teatro Bresci idea e organizza varie Rassegne ad Eventi culturali tra cui: Antiche Mura Teatro Festival a Cittadella (Pd) (www.antichemurateatrofestival.com) , Piazzola in scena – Fabbricare Cultura a Piazzola sul Brenta (Pd), Quartieri a Padova, Lenzuoli Bianchi ( www.lenzuolibianchi.com) a Limena (Pd), Teatrinrete - Reteventi 2017-2018, rassegna itinerante di teatro in dieci Comuni dell’Alta Padovana.


TEATRO BRESCI ha circuitato in quasi tutta Italia e all’estero. Ecco gli spettacoli portati in scena fino ad oggi: Prosa: “ Ione”, “Le regole del saper vivere nella società moderna”, “Lunga notte di Medea”, “Piccoli Crimini Coniugali”, “La signorina Julie”, “Il catalogo”, “Malabrenta”, “Buco”, “Il berretto a sonagli”, “Arbeit”, “Fango e Cognac – La guerra in Altipiano”, “Gli innamorati”, “Medea”, “Macbeth”, “Lo Schifo – Omicidio non casuale di Ilaria Alpi nella nostra ventunesima regione”, “Maradona nell’alto dei cieli”, “Borsellino” Commemorativi: “MORO. Da via Fani a via Caetani”, “Questo è stato. Voci sulla Shoah”, “Liberi! Racconti di Resistenza” Teatro Bambini: “Cappuccetto Rosso e Gennaro il lupo mannaro”, “Gargantuà il cuoco pasticcione” Lezioni spettacolo: “Uomini in trincea – La Grande Guerra”, “Foscolo - Revolutionary Ugo”

Non meno importante dell’attività di spettacolo dal vivo è il settore della formazione in ambito teatrale: Teatro Bresci organizza e conduce Corsi di Teatro per adulti e bambini, Seminari intensivi per attori, Corsi di dizione e comunicazione, Conferenze e incontri sulla Storia del Teatro, collaborando con Enti pubblici e privati, associazioni, Comuni e Istituti scolastici.

Facciamo il teatro che pensiamo necessario, lo facciamo con passione e crediamo che il buon teatro sia fatto per lasciare il segno.

Un teatro di qualità per tutti.

www.teatrobresci.it

Cittadella

Cittadella è una splendida e vivacissima città murata di origine medievale in Provincia di Padova. La fondazione della cittadina risale al 1220, quando il Comune di Padova decide di creare un luogo fortificato per tutelare le zone di confine del suo contado.

La cinta muraria, interamente percorribile attraverso un suggestivo camminamento di ronda, è uno dei sistemi difensivi più belli d'Europa.

Il centro storico custodisce al suo interno autentici tesori: la terribile Torre di Malta fatta costruire da Ezzelino III da Romano come prigione e citata da Dante nella Divina Commedia, l'antico Palazzo Pretorio e il prestigioso Teatro Sociale.

Ed è proprio nel cuore di Cittadella che sorge l'Anfiteatro all'aperto di Campo della Marta, sede di Antiche Mura Teatro Festival.

CONTATTI

Contatti Teatro Bresci

www.teatrobresci.it
info@teatrobresci.it